Il campo (9 buche, par 35, 2.490 metri) è situato sulla spianata di Pietrenere a 100 metri di altitudine ed a 2 km dall'incontaminato mare della Costa Viola. Il mitico sito è vicinissimo al parco archeologico di Tauriana da cui prende il nome.
E’ un percorso molto fantasioso: inizia con una par 4 di 330 metri senza particolari difficoltà, segue un’altra par 4 molto insidiosa e lunga (360 metri), si completa in un green che si staglia davanti alla sagoma dello Stromboli, sempre presente all'orizzonte.
La buca 3 è una par 5, dogleg molto amabile, di 420 metri; la buca 4 invece è una par 3 di 150 metri con il green difeso da alberi di fico e di sorbo. La buca 5 (par 4) ritorna nella direzione del mare, sempre luminoso tra le chiome di ulivi secolari.
La buca 6 è una par 3 di appena 100 metri con un green sopraelevato a panettone. La buca 7 è una dogleg di 460 metri che si esaurisce alla pendici del vicino monte Terzo.
Segue la buca 8 che è una par 3 di 140 metri molto impegnativa ed infine la buca 9, una par 4 corta ma capricciosa (230 metri) che sa concedere l’ebbrezza dell’aegle ma anche la frustrazione di una “palla in acqua”. Il panorama è mozzafiato ed una leggera brezza allevia il caldo dell’estate. Durante il percorso si possono notare tantissimi alberi di ulivo secolare ed altissime palme.
La Club House è ricavata da una vecchia cantina e conserva il fascino del passato accogliendo i giocatori ina calda intimità. Antiche casette rurali sono state adattate per accogliere chi volesse dimorare “senza allontanarsi dal golf”.